Coabitazione Giovanile Solidale

La coabitazione tra giovani che costruisce comunità

Coabitazione Giovanile Solidale

...

L’intervento prevede la coabitazione di un gruppo di giovani under 30 anni che si insediano in un condominio di edilizia residenziale pubblica e che, a fronte di uno sconto sull’affitto, offrono ogni settimana una decina di ore di volontariato a beneficio della comunità. I giovani opportunamente selezionati, formati e supportati dalle organizzazioni del privato sociale, operano in collaborazione con i servizi e le istituzioni presenti sui diversi territori in un’ottica di sviluppo di comunità.

A partire dal 2010 il Programma Housing della Compagnia di San Paolo ha investito in modo crescente per sostenere e comprendere i modelli di intervento del portierato sociale, promossi dal Comune di Torino - e definiti dalla Città “coabitazioni giovanili solidali ”- al fine di valutarne la ricaduta e l’'applicabilità nei contesti di housing sociale.

Gli elementi di interesse dei progetti di coabitazione giovanile riguardano il potenziale espresso sia sul versante della promozione dell’autonomia abitativa dei giovani, sia sul versante dell’impatto positivo sulla comunità locale.

Sono 4 le organizzazioni del privato sociale che oggi conducono le esperienze di coabitazione giovanile solidale: Associazione Acmos , Cooperativa Sociale Il Punto , Cooperativa Sociale Synergica , Cooperativa Sociale Liberitutti .

Il Programma Housing della Compagnia di San Paolo ha promosso molteplici azioni: promozione di incontri di conoscenza e confronto tra coabitanti e gestori; gestione di cicli formativi; erogazioni economiche; supporto alla progettazione e valutazione; offerta di consulenze specifiche; attività di analisi valutative sulla gestione sociale e immobiliare; azioni di disseminazione di buone pratiche.

Gli obiettivi del progetto sono: a) rafforzare le competenze di gestione, progettazione e valutazione dei soggetti gestori delle coabitazioni e dei coabitanti a partire dallo scambio di buone pratiche e riflessioni sulle questioni critiche; b) rafforzare la consapevolezza  dei coabitanti di essere co-autori di una parte del sistema delle politiche abitative pubbliche; c) sviluppare la collaborazione e lo scambio tra le singole coabitazioni; d) individuare i modelli di intervento delle diverse coabitazioni solidali diffondibili; e) valutare le esperienze e diffondere le buone pratiche.

...

Scarica materiali che trovi qui sotto:

...

Il 22 Marzo 2016

il Programma Housing della Compagnia di San Paolo con la Città di Torino - Area Edilizia Residenziale Pubblica,  l’ATC – Agenzia per la casa del Piemonte Centrale  e i gestori delle coabitazioni torinesi (Associazione ACMOS, Cooperativa Synergica e Associazione Cicsene, Cooperativa Il Punto, Cooperativa Liberitutti), 

hanno organizzato un seminario di lavoro sulle Coabitazioni Giovanili Solidali.

Per scaricare i materiali clicca qui !

video

condividi