CO-CITY

CO-CITY

CO-CITY

.

Co-City è il progetto della Città di Torino vincitore del primo bando europeo Urban Innovative Actions (UIA).

Attraverso il progetto, la Città di Torino promuove nuove forme di amministrazione condivisa con i cittadini, ai sensi del Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani .

La collaborazione fra amministrazione e cittadini attivi, attraverso lo strumento del patto di collaborazione, risponde alle esigenze di rigenerazione urbana e di lotta alla povertà e al degrado urbano nella nostra città.

L’amministrazione raccoglie le proposte dei cittadini attraverso un avviso pubblico.

Nella sezione dedicata trovi gli obiettivi, le modalità e i tempi di presentazione delle proposte di collaborazione, il testo integrale dell’avviso e alcuni documenti utili per descrivere la tua idea.

Puoi partecipare con un progetto innovativo per gli immobili e le aree individuate dall’amministrazione o proporre uno spazio pubblico da rigenerare. Una apposita commissione valuterà le proposte, se verrai selezionato potrai accedere alla fase di co-progettazione e concorrere alla costruzione di un patto di collaborazione con la Città!

Ricorda che presso le Case del Quartiere puoi ricevere informazioni sul progetto e supporto nella stesura della tua proposta.

Presentati alla Casa del Quartiere più vicina a te o scrivi una mail all’indirizzo cocity@retecasedelquartiere.org!

Scarica la brochure! Clicca qui sotto!

condividi

Ultime news

Inaugurazione Social Housing Torre Pellice

Un nuovo spazio dedicato al Social Housing

Vedi dettagli →

CiVediamo: giornata del benessere

Una giornata del benessere rivolta agli anziani

Vedi dettagli →

Crocevia 46 festeggia il compleanno!

Tanti appuntamenti per festeggiare un anno di attività del primo progetto di housing sociale di Cuneo

Vedi dettagli →

Luoghi Comuni San salvarIo. L'Officina n°5 CONTROLLO DEL CORPO

L'Officina Arte con-temporanea presenta: Gisella Chaudry, Chiara Gullo, German Ortolani e Raffaele Milazzo

Vedi dettagli →